Proprietà salutari del tè

salutari del tèQuesto tessuto tè colorfully nella storia dello sviluppo sociale e culturale di molti paesi. Bevanda che secondo la leggenda cinese, è quasi 5 mila anni, ci svela costantemente i suoi misteri, in parte grazie agli scienziati provenienti da molti paesi.

Origini leggendarie di tè per iniziare in Cina nell’anno 2737 prima della nostra era, quando l’imperatore Szen Nung preso riposo sotto un albero di tè selvatico. Vento leggero circoscritte quindi alcune foglie in acqua, hai mangiato. La bevanda, che allora hanno presentato era meravigliosamente nutriente e confortante e in questo modo è stato “scoperto”.

Storia e tipi di tè

Ci sono tre tipi: verde, rosso e misto Oolong. Verde, niefermentowana, mangiato principalmente in Cina, Giappone, i paesi del Nord Africa e Medio Oriente. È responsabile di circa il 20% della produzione mondiale di questa bevanda. Tè nero viene creato attraverso la fermentazione del tè verde, e la sua ascesa ha consegnato considerazioni pratiche, per la manutenzione durante il trasporto dai paesi dell’Estremo Oriente verso l’Europa. Durante il Regno della dinastia Ming è stato scoperto che fermentato foglie di tè verde all’aria aperta e poi licenziato – sono più durevoli. Tè nero, che è la maggior parte della produzione mondiale, viene consumato in tutto il mondo.

Grande interesse nel tè osservato Ultima associati con la scoperta degli effetti sulla salute contenute in esso, composti biologicamente attivi. Essi sono chiamati flavonoidi. Lungamente è stato conosciuto che i flavonoidi, che sono inoltre fonti ricche di frutta e verdura, hanno un antiatherogenic.

Due tazze di tè hanno potenziale antiossidante pari a kieliszkowi rosso vino, quattro mele o 100 grammi di fragole

L’aterosclerosi e le sue conseguenze (coronaropatia, infarto, ictus) è una malattia cronica, e la sua formazione è coinvolto un numero di fattori. Uno dei più importanti sono disordini del metabolismo lipidico che scopriamo, esaminando il livello di colesterolo e sue frazioni nel siero. Aumento dei livelli di colesterolo totale ed il cosiddetto. colesterolo cattivo (LDL) e bassi livelli di “buono” (HDL) sono, per quanto possibile, l’aterosclerosi di rischio. Il colesterolo può danneggiare i vasi, devono essere soggette a modifiche. Prendere parte a loro. radicali liberi. I flavonoidi inattivano i radicali liberi e quindi possono aiutare a prevenire l’aterosclerosi. In molti studi hanno confermato le proprietà protettive dei flavonoidi (antiossidanti) da tè. Si sono scoperto che le capacità antiossidanti di tè, verde e nero sono più grandi di antiossidante influenza molti frutti e verdure.

Documentato che l’attività antiossidante del tè è fino a cinque volte maggiore di vitamina C ed e. due tazze di tè hanno potenziale antiossidante pari a rosso vino, quattro mele o 100 grammi di fragole. Anche se l’influenza di tè verde antiossidante sono in alcuni studi maggiore di tè nero, si presume oggi, che questo potenziale è paragonabile. Alcune osservazioni hanno mostrato che l’aggiunta di latte a tè (un uso comune nei paesi anglosassoni) riduce la sua influenza, tuttavia, negli ultimi studi sperimentali pubblicati, non c’era nessun tale effetto.

Ricerca

Attività antiossidante del tè è associato con l’accumulo di composti polifenolici in esso. Proteggente et al. nel valutare il contenuto di composti fenolici in 20 diversi prodotti (ortaggi, frutta, tè), confermando l’alta attività in tè nero e verde. RECHNER a sua volta, esaminando l’attività antiossidante in vitro e la composizione dei composti fenolici in sette specie di tè nero, ha presentato una forte correlazione positiva tra il contenuto totale e il potenziale per il biologico (metodo HPLC quantitativa) .

In uno studio randomizzato studio Roodenburga, che rispetto al tè verde, nero, succo d’arancia, vitamina C e acqua, aumentare l’attività antiossidante (FRAP) era significativamente più alta dopo aver consumato due tazze di tè – entrambi nero e Verde, che dopo due bicchieri di succo d’arancia e una soluzione di 120 mg di vitamina c. in altri studi di questa squadra notato che l’aggiunta di latte a tè non inibisce questo effetto (osservazioni precedenti indicate).

Ci sono studi che mostrano le altre sezioni della maniglia dei flavonoidi in tè contro il aterogenezie di funzionamento. Interessante ricerca Duffy et al. ha mostrato che il consumo una tantum e cronico di tè può invertire la disfunzione endoteliale nel meccanismo di stimolare la sintesi di NO. Gross et al. hanno studiato l’impatto di bere sei tazze di tè nero al giorno su piastrina funzione e danno marcatori wolnorodnikowego nel settore del tabacco fumatori. È stato dimostrato che il consumo di tè nero è stato associato con una diminuzione significativa nel plasma concentrazione dei fumatori gratis F2-izoprostanów (marcatori di stress ossidativo) e una riduzione significativa nell’aggregazione piastrinica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *